Una mostra per capire come e perché il nostro corpo e la nostra mente sono molto diversi da quelli delle generazioni precedenti, e come svilupparne meglio le potenzialità. Nel corso dell’ultimo secolo infatti la condizione umana è cambiata come mai era avvenuto prima: la nostra costituzione genetica è rimasta la stessa, ma un ambiente trasformato dalla tecnologia ne ha fatto emergere uomini e donne diversi. Siamo diventati più alti, più, forti e persino più intelligenti. E poiché viviamo il doppio rispetto a prima, abbiamo avuto per così dire in regalo una vita in più.
Nei sei ambienti espositivi di Da Zero a Cento, le nuove età della vita, le intuizioni di alcuni grandi artisti contemporanei  saranno messe a confronto con le attuali scoperte della scienza. Affiancano le opere, alcune delle quali realizzate appositamente per l’esposizione, una serie di exhibit scientifici che mostrano come e perché la nostra vita è cambiata.

CATALOGO DELLA MOSTRA E SCHEDA DI APPROFONDIMENTO

Scopri perché la salute di tutta una vita si può decidere già nella pancia della mamma, e perché coltivare il cervello dei bambini è il miglior investimento che si può fare. Scopri a che cosa serve l’adolescenza e perché sta diventando sempre più lunga, e perché all’interno della coppia è cambiato tutto tranne i comportamenti legati alla sessualità. E ancora: perché possiamo scegliere se la nostra maturità assomiglierà alla nostra gioventù? E perché neanche la vecchiaia è più quella di una volta?
Clicca qui per leggere e scaricare il catalogo di Da Zero a Cento, le nuove età della vita
Clicca qui per leggere e scaricare la scheda di approfondimento della mostra

ARTISTI E OPERE

Evan Baden, Guy Ben-Ner, Martin Creed, Hans Peter Feldmann, Stefania Galegati Shines, Anish Kapoor, Marcello Maloberti, Ryan Mc Ginley, Ottonella Mocellin e Nicola Pellegrini, Gabriel Orozco, Adrian Paci, John Pilson, Cindy Sherman, Frances Stark, Miwa Yanagi

VIDEO E IMMAGINI

Clicca su Video per vedere il video di presentazione della mostra, in italiano o in inglese, le interviste ad alcuni artisti, i servizi televisivi sulla mostra. Clicca su Immagini per vedere la galleria fotografica della mostra.

CREDIT

Progetto e organizzazione. La mostra Da Zero a Cento, le nuove età della vita  è un progetto di Giovanni Carrada, con la collaborazione di Mauro Mennuni. La sezione Arte è a cura di Cristiana Perrella con la collaborazione di Alessandra Troncone. L’esposizione è stata a Bologna a Palazzo Re Enzo dal 2 al 12 febbraio e successivamente a Milano presso la Triennale dal 21 febbraio al 1 aprile 2012. La mostra fa parte del il sistema di mostre ed eventi proposti dalla Fondazione Golinelli. È realizzata in collaborazione con la Triennale di Milano.

Allestimento. Concept: Iosa Ghini Associati. Realizzazione: Genius Progetti. Documentazione iconografica: Manuela Fugenzi
Patrocini. Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca/Ufficio scolastico regionale Emilia-Romagna, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca/Ufficio scolastico regionale Lombardia, Regione Emilia-Romagna, Provincia di Bologna, Comune di Bologna, Comune di Milano, Accademia Nazionale dei Lincei, Alma Mater studiorum Università di Bologna, Città e siti italiani/Patrimonio Mondiale Unesco, Istituto Mario Negri di Milano, Rai, Segretariato sociale Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna, Politecnico di Milano.
Main sponsor. Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.
Con il sostegno di Alfa Wassermann, Ima, Marposs, Coop Adriatica, Unindustria Bologna, Philips, Confcommercio, Ascom – Provincia di Bologna, Banca Popolare dell’Emilia Romagna.

COMUNICATI STAMPA

Comunicato stampa DA ZERO A CENTO (ita)
Comunicato stam