“L’arte della libertà”: i video della maratona di arte e scienza della Fondazione Golinelli

“L’arte della libertà”

In occasione della mostra ‘Gradi di libertà’, in esposizione al MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna fino al 22 novembre, la Fondazione Golinelli ha organizzato, venerdì 23 ottobre (ore 15>19), l’evento speciale di approfondimento e discussione dal titolo “L’arte della libertà”. Nel corso della maratona di arte e scienza si è parlato dei gradi di libertà della mente umana e della libertà degli artisti, del perché è l’adolescenza l’età in cui si può diventare più o meno liberi, del potere delle tecnologie digitali di renderci più liberi e di quello di limitare le nostre scelte, di arte e scienza come palestre di libertà, di come oggi in alcuni paesi si stia uccidendo la libertà.

L’evento, progettato e condotto da Giovanni Carrada e Cristiana Perrella, si è articolato in due sessioni dedicate rispettivamente a cervello e libertà e giovani e libertà. In ciascuna sessione gli interventi di scienziati, artisti e testimoni si sono alternati alle domande e agli interventi del pubblico.

Tra gli interventi: Cristina Giudici, giornalista; Marco Gui, sociologo e docente Università di Milano Bicocca; Antonio Malgaroli, fisiologo e docente Università San Raffaele di Milano; Cesare Pietroiusti, artista; Yasemin Taskin, giornalista, Miltos Manetas, artista (in collegamento skype).
Ha partecipato: Armando Massarenti, responsabile del supplemento culturale de Il Sole-24 Ore.

Introduzione: Antonio Danieli, direttore Fondazione Golinelli
Saluti conclusivi: Marino Golinelli, presidente Fondazione Golinelli.

Fotografie di Giovanni Bortolani:

 

Autore: admin | 30 settembre 2015