Africa Vibes: un percorso espositivo sull’arte africana a Opificio Golinelli

Goncalo Mabunda The Yellow Man 2016 armi usate nella guerra civile riciclate Collezione Marino e Paola Golinelli

Gonçalo Mabunda The Yellow Man 2016 armi usate nella guerra civile riciclate Collezione Marino e Paola Golinelli

A Opificio Golinelli (via Paolo Nanni Costa, 14) è in esposizione un percorso di opere di artisti africani dalla collezione di Marino e Paola Golinelli.

Dopo il focus sulla ricerca di punti di contatto tra visione artistica e scientifica del mondo contemporaneo, rappresentato dalla selezione di opere esposte nel 2016, ora è la volta di restituire un altro aspetto che caratterizza la collezione, l’apertura all’arte dei paesi emergenti e, in particolare,  all’arte africana. Sono esposte opere di Joël Andrianomearisoa (Antananarivo, Madagascar, 1977), Abdoulaye Konaté  (Diré, Mali 1953), Gonçalo Mabunda (Maputo, Mozambico, 1975), Vitshois Mwilambwe Bondo (Kinshasa, Repubblica Democratica del Congo, 1981), Cameron Platter (Johannesburg, Sudafrica,1978), Pascale Marthine Tayou, (Yaoundé, Camerun, 1967), Ouattara Watts, (Abidjan, Costa d’Avorio, 1957), realizzate tutte nell’ultimo decennio, in un percorso coerente con l’approccio multidisciplinare e didattico all’arte che la Fondazione Golinelli propone attraverso le attività dell’area progettuale Arte, Scienza e Conoscenza, soprattutto attraverso le grandi mostre realizzate annualmente dal 2010.

Le 11 opere presenti a Opificio Golinelli sono state scelte tra i circa 600 lavori della Collezione Golinelli. Diverse tra loro nei linguaggi usati e nell’espressione di poetiche individuali, sono però accostate dall’uso comune di tecniche fortemente improntate dalla manualità di stampo artigianale, dal recupero e dalla trasformazione di materiali trovati,  dal porsi a metà strada tra cultura di origine ed esperienza occidentale.  Caratteri che saranno approfonditi nelle attività didattiche e di laboratorio proposte dai tutor della Fondazione Golinelli, lavorando su temi, come il riuso, che non sono solo politicamente e antropologicamente corretti ma che costituiscono oggi una delle forme più sofisticate e attuali della ricerca espressiva non solo nell’arte ma anche nel design, nell’architettura, persino nel cinema.

Le prossime visite guidate ad Africa Vibes si terranno nelle seguenti date:

venerdì 3 marzo, ore 18.15
mercoledì 8 marzo, ore 18.15
mercoledì 22 marzo, ore 18.15

Costo: 2 euro (gratuito per i possessori della Card Opificio Golinelli e della Card Musei Metropolitani)
Per prenotazioni clicca qui

Autore: admin | 30 gennaio 2017